ENEL incontra OpenStreetMap 6

Share Button

enelEra fine marzo 2013 e a Trento si tenevano gli ICTDays.
Fra gli ospiti al pannello Open Data, Raffaele Cirullo di ENEL che raccontava l’esperienza open data di questa azienda e, nel contempo, annunciava la nuova versione del sito.
Fra gli esempi di mashup fatti con i dati esposti, una mappa con i punti territoriali(= i negozi) di ENEL basata su OpenStreetMap. Da lì, subito, la pulce nell’orecchio:

“ma perchè quei punti invece che metterli in sovrapposizione sulla mappa, non vengono inseriti direttamente in OpenStreetMap?”

Raffaele se ne tornò a Roma con questa idea.

Un mese e mezzo dopo, sulla mailing list degli utenti italiani di OpenStreetMap, il messaggio “ENEL in OSM” dove veniva segnalata l’esistenza dell’utente EnelSharing che stava importando proprio quel dataset.

Un lungo thread dove, David Riccitelli, – che si è occupato dell’importazione – è intervenuto imparando prima di tutto a seguire le regole del progetto sulle importazioni (“Import Guidelines“),ad inserire i dati in maniera corretta,a fare un lavoro di revisione e coerenza sui dati, a ricevere continuo feedback su alcuni dati errati.
Esperienza che portato alla scelta di creare un tool di dialogo e alla relativa valutazione del passaggio alla licenza ODbL.

stazioni di ricarica elettrica ENEL a Roma

stazioni di ricarica elettrica ENEL a Roma

L’esperienza è proseguita a luglio con la scelta di ENEL di importare un nuovo dataset, quello delle stazioni di rifornimento elettrico.
Anche qui l’entusiasmo della comunità si è fatto sentire considerando i dati di grande interesse.
E nuovamente è scattato un processo collaborativo con il dei dati e la questione della gestione dei dati precedentemente inseriti da altri utenti

Tutta l’operazione è documentata su una pagina del wiki di OpenStreetMap- http://wiki.openstreetmap.org/wiki/Enel_Open_Data

Per i più curiosi, con una semplice query ad overpass turbo è possibile prendere visione dei punti inseriti – http://overpass-turbo.eu/s/IW

Questa esperienza mette nuovamente in mostra l’austuzia di ENEL:

  • ha aperto dei dati creando un rapporto con una comunità
  • l’operazione ha portato ad un miglioramento della qualità dei dati pubblicati
  • l’azienda ha ottenuto un ritorno di immagine verso una categoria di persone molto attente ed entusiaste che potrebbe portare presto nuove sorprese (rendering personalizzati, applicazioni, mappe cartacee … ma sicuramente sostegno all’iniziativa)
  • .

… e sicuramente altre sono le conseguenze …

Cosa aspettano ora le altre aziende a fare uguale?

Eppure già sono molti i casi in cui le aziende tengono aggiornate delle pagine in Wikipedia, perché non farlo in OpenStreetMap?

Dagli stessi computer dell’ENEL (e quindi è forse più la volontà di suoi dipendenti) diverse sono le pagine modificate nella grande enciclopedia libera e collaborativa.
Basta questo semplice esempio http://wikiwatchdog.com/#!search/it/enel.com/1550107 ottenuto con wikiwatchdog

Share Button

6 thoughts on “ENEL incontra OpenStreetMap

  1. Reply tyr_asd Ago 6,2013 21:54

    Questa query Overpass sarà un po più veloce: http://overpass-turbo.eu/s/J0 😉

  2. Reply Raffaele Cirullo Ago 7,2013 01:15

    Grazie Napo, è proprio così. A brevissimo pubblico un breve post in cui racconto questa esperienza. Come ho detto il primo giorno che ci siamo incontrati sulla community SOD, questo è solo l’inizio e sono passati più di due anni. Di passi ne abbiamo fatti e tanti altri ne faremo.

    Grazie al tuo-vostro supporto riceviamo gli stimoli che cerchiamo di tradurre in innovazione concreta. Ora è giunto il momento di sensibilizzare i miei colleghi delle altre aziende italiane. Un fronte su cui mi sto impegnando in prima persona. Vedremo con quali risultati.

    Raffaele.

  3. Pingback: ENEL & OSM: un esempio virtuoso | Cesare Gerbino GIS Blog

  4. Pingback: Open Data. Il lato sexy di Enel?

  5. Pingback: Open Data. Enel's sexy side?

  6. Pingback: Per innovare davvero, gli open data devono tirar fuori il loro lato sexy ← de.straba.us

Leave a Reply